Nuova quota e nuove prestazioni per l'EBRET

(16/9/2019) In data 21 giugno 2019 le Parti Sociali regionali hanno sottoscritto l'Accordo Regionale Interconfederale sulla Bilateralità artigiana toscana, che rimodula l'operatività dell'EBRET prevedendo tra le altre cose nuove prestazioni garantite dall'Ente Bilaterale e l'aumento della quota EBNA, che a partire dalla competenza di luglio 2019 va calcolata prevedendo anche l'importo fisso aggiuntivo di 4 euro al mese per ogni dipendente in forza.

Le Parti Sociali regionali con le nuove prestazioni stabilite dal citato Accordo del 21.6.2019 hanno sancito l'ingresso a pieno titolo dell'EBRET nel campo del welfare aziendale.
I primi interventi a prendere avvio, a far data dal gennaio 2020, saranno due, entrambi riservati sia ai lavoratori che a titolari, soci e collaboratori d'azienda: si tratterà di un sostegno per le spese relative agli asili nido e di un sostegno alle famiglie con portatori di handicap.
L'EBRET conferma inoltre le proprie prestazioni "tradizionali" già presenti nel Regolamento 2019 (Innovazione Aziendale, Ripristino Ciclo Produttivo, Acquisto libri scolastici, Astensione per maternità, Sospensione B1c per non artigiani).
Ricordiamo che il versamento EBNA dà inoltre diritto, nei casi previsti, alle prestazioni FSBA per mancanza di lavoro, al Rappresentante Territoriale alla Sicurezza, all'accesso al Fondo Speciale Autotrasporto.

Cliccando su questo link è possibile scaricare il testo integrale dell'Accordo Regionale Interconfederale sulla Bilateralità artigiana toscana del 21.6.2019.

NUOVE PRESTAZIONI EBRET 2020
Possibili destinatari: sia l'azienda (titolari, soci, collaboratori) che i suoi dipendenti
Vigenza: le domande di intervento potranno essere presentate dal gennaio del 2020
Regolamento e Modulistica: nelle prossime settimane, sul sito dell'EBRET, verranno pubblicati sia il Regolamento delle nuove prestazioni che la relativa Modulistica di richiesta
Tipologia dei nuovi interventi
1) Spese relative agli asili nido (contributo EBRET di € 180 nel caso di un solo figlio, elevabile a € 270 nel caso di più figli; ISEE fino a € 26mila)
2) Sostegno alle famiglie con figli portatori di handicap (nel caso di portatore di handicap riconosciuto ai sensi della normativa vigente, un contributo mensile EBRET di € 90 può essere richiesto ogni anno per 3 anni, e dal quarto anno in poi se rientrante nei limiti del budget previsto per questa prestazione; ISEE fino a € 26mila)

NUOVA QUOTA MENSILE EBNA
Vigenza delle nuove modalità di calcolo: a far data dalla competenza luglio 2019 in avanti
Modalità di versamento: su F24 con codice EBNA
Esclusioni: restano tuttora esclusi i lavoranti a domicilio e le imprese dell'edilizia
Calcolo della nuova quota EBNA: la quota EBNA è rimodulata come riportato di seguito, in linea con quanto previsto anche dall'Accordo Interconfederale nazionale del 7 febbraio 2018. In conseguenza del cambio della quota EBNA varia anche l'importo del contributo di solidarietà M980.

Nuova-Quota-2019

Le tipologie di impresa nel dettaglio

1) Artigiani CSC 4 con ammortizzatore sociale FSBA
Si tratta della quasi totalità delle aziende artigiane con CSC 4 (per le eccezioni, cioè Autotrasporto Merci ed aziende coperte da CIG, vi rimandiamo ai punti 2 e 3 del presente elenco riepilogativo).
Rientrano in questa categoria le imprese artigiane con CSC 4, esclusa l'edilizia, che hanno in FSBA il proprio ammortizzatore sociale obbligatorio dato che per queste aziende non trovano applicazione i trattamenti di integrazione salariale previsti dal Titolo I del D.Lgs. 148/2015.
Esse, senza limiti dimensionali, versano mensilmente l'EBNA su F24 sommando per ogni lavoratore la parte fissa EBNA (€ 7,65) + la parte fissa EBRET (€ 4) + la parte variabile della quota (0,60% della retribuzione imponibile previdenziale, di cui lo 0,45% è a carico dell'azienda e lo 0,15% è a carico del lavoratore).

2) Autotrasporto Merci
Per le sole aziende dell'Autotrasporto Merci (Accordo Regionale 2/5/2017, decorrenza 1 giugno 2017) il versamento mensile EBNA su F24 è calcolato per ciascun dipendente sommando la parte fissa EBNA (€ 7,65) + la parte fissa Fondo Speciale Autotrasporto (€ 10) + la parte fissa EBRET (€ 4) + la parte variabile della quota (0,60% della retribuzione imponibile previdenziale, di cui lo 0,45% è a carico dell'azienda e lo 0,15% è a carico del lavoratore).
Il campo di applicazione riguarda tutti i dipendenti delle imprese artigiane che hanno sede legale o unità distaccate in Toscana ed applicano il CCNL Trasporto Merci e Logistica, ma anche i dipendenti delle aziende non artigiane aderenti alle Organizzazioni firmatarie dell'accordo che abbiano sede legale in Toscana ed agli stessi dipendenti assunti in unità distaccate nella Regione Toscana, che applicano il CCNL Trasporto Merci e Logistica.

3) Artigiani CSC 4 soggetti alla Cassa Integrazione Guadagni
Per le poche aziende artigiane con CSC 4 per le quali la normativa prevede l'obbligo della disciplina della Cassa Integrazione Guadagni il versamento mensile EBNA su F24 è calcolato per ciascun dipendente sommando la parte fissa EBNA (€ 10,42) + la parte fissa EBRET (€ 4).

4) Aziende non artigiane iscritte EBRET con CSC 1, senza limiti dimensionali
Rientrano in questa categoria tutte le imprese non classificate come artigiane che siano inquadrate in un CSC INPS 1 e che applichino CCNL che prevedono l'adesione alla bilateralità, a prescindere dal numero dei propri dipendenti.
Per queste aziende il versamento mensile EBNA su F24 è calcolato per ciascun dipendente sommando la parte fissa EBNA (€ 10,42) + la parte fissa EBRET (€ 4).

5) Aziende non artigiane no CSC 1 iscritte EBRET che abbiano da 1 a 5 dipendenti
Rientrano in questa categoria le imprese non classificate come artigiane, inquadrate in un CSC INPS diverso da 4 e da 1, che applicano CCNL che prevedono l'adesione alla bilateralità ed hanno da 1 a 5 dipendenti.
Esse versano mensilmente l'EBNA su F24 sommando per ogni lavoratore la parte fissa EBNA (€ 7,65) + la parte fissa EBRET (€ 4) + la parte variabile della quota (0,60% della retribuzione imponibile previdenziale, di cui lo 0,45% è a carico dell'azienda e lo 0,15% è a carico del lavoratore).
A questa tipologia di imprese ed ai loro dipendenti l'EBRET garantisce, oltre a tutte le proprie prestazioni "ordinarie", anche l'ammortizzatore sociale (prestazione di livello B1c).

6) Aziende non artigiane iscritte EBRET no CSC 1 con oltre 5 dipendenti
Ci rientrano le imprese non classificate come artigiane, inquadrate in un CSC INPS diverso da 4 e da 1, che applicano CCNL che prevedono l'adesione alla bilateralità ed hanno 6 o più dipendenti.
Per queste aziende, che sono obbligate al versamento al FIS (il Fondo di integrazione salariale dell'INPS), il versamento mensile EBNA su F24 è calcolato per ciascun dipendente sommando la parte fissa EBNA (€ 10,42) + la parte fissa EBRET (€ 4).

7) Aziende di Sistema
Possono rientrare in questa categoria soltanto le associazioni, gli enti e le società promosse, costituite o partecipate dalle Organizzazioni sottoscrittrici l'A.I. del 7/2/2018.
Esse, senza limiti dimensionali, versano mensilmente l'EBNA su F24 sommando per ogni lavoratore la parte fissa EBNA (€ 7,65) + la parte fissa EBRET (€ 4) + la parte variabile della quota (0,60% della retribuzione imponibile previdenziale, di cui lo 0,45% è a carico dell'azienda e lo 0,15% è a carico del lavoratore).

Regolarità contributiva EBNA (al momento della richiesta di prestazione)
Per l'accesso alle prestazioni di livello nazionale (FSBA): 36 mesi
Per l'accesso alle prestazioni di livello regionale (EBRET): 24 mesi

Cliccando su questo link è possibile scaricare il testo integrale dell'Accordo Regionale Interconfederale sulla Bilateralità artigiana toscana del 21.6.2019 (formato: pdf).

Cliccando su questo link è possibile scaricare il testo integrale dell’articolo presente in questa pagina del sito EBRET (formato: pdf).