Temporanea mancanza di lavoro? Interviene FSBA

(12/2/2020) Mancanza temporanea di lavoro: ecco le istruzioni pratiche aggiornate per richiedere l'assegno ordinario e l'assegno di solidarietà al Fondo nazionale FSBA.

 Vademecum per le prestazioni FSBA in Toscana: in sintesi

1. Registrarsi sul sito nazionale di FSBA (SINAWEB)
Per fare domanda di FSBA occorre innanzitutto registrarsi sul sito del Fondo nazionale:

https://areariservata.fondofsba.it/

Di solito (scelta consigliata) a registrarsi sono gli Studi professionali o le Associazioni di categoria, ma possono farlo direttamente anche le aziende.
Nel caso di Studi o Associazioni, una volta inseriti nome utente e password si accede all'area riservata di FSBA e si consulta l'elenco delle proprie aziende. Se l'azienda che ci serve non è presente in tale elenco, è possibile associarla al proprio nominativo con il tasto "Associa Nuova Azienda".

2. Fare la richiesta di consultazione sindacale
Il verbale preventivo di accordo sindacale è obbligatorio ed in Toscana dev’essere firmato dall’azienda (titolare o legale rappresentante) e da almeno un sindacalista di CGIL, CISL o UIL. La firma della parte datoriale (CNA, CONFARTIGIANATO o CASARTIGIANI) è raccomandata ma non obbligatoria. Spetta a chi fa domanda di FSBA fare richiesta di consultazione sindacale alle Organizzazioni Sindacali competenti per territorio/settore.

3. Richiedere il Ticket INPS
Per compilare il verbale in SINAWEB uno dei campi obbligatori da riempire, in mancanza del quale il sito non consente di scaricare il verbale, è il Ticket INPS. Per generare il Ticket l’utente deve andare sul sito dell’INPS nella sezione Uniemens; lì c’è la voce di menù Richiesta Ticket CIG, cliccando su di essa si apre un menù a tendina nella quale occorre selezionare Assegno Ordinario FSBA o Assegno di Solidarietà FSBA. Il Ticket è un codice alfanumerico che va indicato, oltre che nella creazione del verbale FSBA, anche negli Uniemens dei mesi compresi nella domanda FSBA. Il Ticket è disciplinato dalla Circolare INPS n. 53 del 12 aprile 2019 e serve per consentire al Fondo nazionale FSBA di pagare direttamente all’INPS la Contribuzione Correlata, cioè i contributi pensionistici in favore dei lavoratori in FSBA.

4. Compilare on line il verbale di accordo sindacale, che deve essere obbligatoriamente preventivo
Nell'area riservata di SINAWEB si va in FSBA - Domande e quindi, cliccando su Menù, si può compilare il verbale di accordo per l'azienda interessata: il necessario verbale di accordo sindacale preventivo si compila infatti esclusivamente on line; non troverete modulistica prestampata per il verbale sul sito di FSBA. Inutile inoltre presentare verbali non preventivi o "retroattivi": essi non sono ammissibili e verranno respinti.
SINAWEB propone una serie di campi obbligatori da riempire, tra i quali segnaliamo: nome e cognome di chi firma per conto dell’azienda (titolare o legale rappresentante); nome, cognome e sindacato di appartenenza di chi firma il verbale in qualità di rappresentante sindacale; Iban aziendale (il Fondo in Toscana paga esclusivamente all’azienda); email del lavoratore (FSBA vuole comunicare anche ai lavoratori quando effettua le proprie erogazioni); Ticket INPS.
Una volta riempiti tutti i campi obbligatori, il verbale va scaricato (è un pdf), stampato e portato alla firma.

5. Caricare il verbale datato e firmato entro 30 giorni
Una volta che il verbale cartaceo è stato datato, timbrato e firmato (è obbligatoria la firma dell'azienda e di almeno un rappresentante sindacale di CGIL, CISL o UIL), esso va scannerizzato integralmente in un unico pdf completo di tutte le pagine e va caricato prima possibile nella domanda sul sito di FSBA.
Nel caricare dentro il Dettaglio Domanda il pdf completo è obbligatorio indicare, nell’apposito campo che vi propone SINAWEB, la data di firma del verbale preventivo. Va ovviamente indicata la stessa data di firma che è stata scritta sul verbale cartaceo e tale data dev'essere obbligatoriamente preventiva rispetto al primo giorno di sospensione richiesto. Esempio: se si chiede l'intervento FSBA a partire dal 20 febbraio 2020, il verbale dovrà essere firmato al massimo il 19 febbraio 2020.
Il pdf del verbale completo va caricato in SINAWEB entro e non oltre 30 giorni di calendario rispetto al primo giorno di FSBA richiesto. Si invita però ad effettuare tale protocollazione il prima possibile, in modo da poter eventualmente intervenire per sanare validamente possibili anomalie formali che si dovessero registrare nella domanda. L'esame delle domande FSBA “toscane” da parte dell'EBRET procede in rigoroso ordine di numero di protocollo.

6. Rendicontare mensilmente le assenze FSBA entro 30 giorni (anche in caso di zero assenze FSBA)
La rendicontazione è sempre obbligatoria, anche nel caso che i dipendenti nel mese abbiano sempre lavorato.
La rendicontazione dev'essere obbligatoriamente presentata entro e non oltre i 30 giorni di calendario dopo la fine di ciascun mese.
Una pratica che comprende il mese di aprile, ad esempio, deve essere rendicontata entro e non oltre il 30 maggio. Rendicontare prima possibile consente di velocizzare i pagamenti da parte di FSBA, che avvengono una volta al mese intorno al 10 del mese.
Per rendicontare (browser consigliati: CHROME o MOZILLA; è sconsigliato l’utilizzo di INTERNET EXPLORER) occorre entrare nel Dettaglio Domanda e nella sezione Assenze cliccare sul pulsante “Calendario rendicontazione”. Occorre quindi: caricare l'xml dell'Uniemens del mese da rendicontare; inserire manualmente per ogni lavoratore il dato dell'eventuale percentuale di part time ed il dato della retribuzione teorica mensile (la cifra può essere arrotondata, il valore è quello che nell'xml dell'Uniemens si trova nel campo "RetribTeorica"); inserire manualmente le effettive ore di assenza di FSBA che il lavoratore ha fatto nei vari giorni del mese; il formato deve essere hh:mm (ore:minuti), anteponendo lo 0 (ZERO) davanti alle ore, ad esempio 07:30 significa sette ore e trenta minuti di assenza FSBA; se un lavoratore non ha fatto assenze FSBA nel mese, va obbligatoriamente rendicontato a zero cliccando sul pulsante situato sopra il codice fiscale del lavoratore, dove quindi si dovrà leggere "Dipendente escluso dalla mensilità"; cliccare su Invia Rendicontazione.
Inviata la rendicontazione, accanto al pulsante "Calendario Rendicontazione", in Assenze, apparirà un pulsante contenente l'immagine di una stampante: cliccando su tale pulsante viene scaricata in pdf la ricevuta relativa all'avvenuta rendicontazione.
Attenzione: vengono rendicontate esclusivamente le assenze per FSBA. Non vanno rendicontare le presenze e non vanno rendicontate le festività, che restano a carico dell’azienda.

7. Come si conteggiano le giornate FSBA? Conta l'effettivo utilizzo, il contatore è aziendale
Nelle domande FSBA conta l'effettivo utilizzo e non quanto viene richiesto. Se chiedo 90 giorni ma poi ne faccio soltanto 10 di assenza FSBA, la mia pratica FSBA vale 10 giorni utilizzati, non 90.
Il contatore è aziendale: nel caso ad esempio dell'assegno ordinario, le 100 giornate lavorative nel biennio mobile sono a singola azienda, non a singolo lavoratore. Il che vuol dire che ogni giorno in cui in azienda c’è una qualunque assenza FSBA (non importa se di 1 o di 100 dipendenti, se di mezz’ora o di 8 ore) scala un giorno di FSBA per tutta l’azienda dai 100 giorni massimi del contatore aziendale.

8. Caricare il modulo di ripresa attività: in FSBA essa è obbligatoria
Al termine di una domanda FSBA è obbligatorio caricare sulla pratica, nell'area riservata del sito di FSBA, il modulo "Dichiarazione di ripresa dell'attività produttiva". All'art. 15 il Regolamento FSBA dispone: "Al termine del periodo di fermata l'azienda dovrà procedere alla ripresa produttiva in mancanza della quale dovrà restituire le prestazioni erogate da FSBA al lavoratore".
Ciò significa che se l’azienda cessa l’attività durante il periodo di FSBA richiesto, decade il diritto dei lavoratori a ricevere l’intervento di FSBA; inoltre, se alcune mensilità FSBA sono già state pagate, scatta l’obbligo di restituzione a FSBA.
Nel modulo di ripresa attività la data di ripresa che va indicata dev'essere il primo giorno lavorativo effettivo successivo all'ultimo giorno di FSBA richiesto nella pratica, anche se non usufruito. Il modulo non è valido se non è firmato dall’azienda e se presenta una data compresa nel periodo di FSBA richiesto.
Il modulo va caricato entro 10 giorni di calendario dalla fine del periodo richiesto.
Per caricare il modulo occorre entrare nel Dettaglio Domanda e cliccare sulla sezione Accordo Sindacale; sulla destra ci sono la sezione Documenti Allegati ed il tasto Upload file; cliccando su Upload file apparirà la scritta Ripresa attività, cliccando su tale scritta vi verrà data la possibilità di caricare il pdf del modulo della ripresa, datato e firmato.
Il modulo è reperibile nella sezione modulistica del sito www.fondofsba.it.

9. Caricamento del bonifico relativo alle buste paga con importi FSBA
Una volta che l'azienda ha ricevuto le erogazioni da parte di FSBA ed ha inserito gli importi FSBA nella busta paga dei dipendenti, occorre entrare nel Dettaglio Domanda sul sito di FSBA e, nella sezione Pagamenti, cliccare su Upload Documentazione. Lì occorre caricare un unico pdf mensile contenente sia i bonifici relativi alle buste paga contenenti gli importi FSBA che le relative buste paga. Così facendo l'azienda dichiara il versamento delle prestazioni FSBA ai propri dipendenti.

10. Come e quanto paga FSBA?
In Toscana FSBA eroga le proprie prestazioni esclusivamente all’azienda attraverso bonifici bancari sul conto corrente dell’azienda, la quale è quindi tenuta ad inserire gli importi lordi che ha ricevuto da FSBA nella prima busta paga utile dei lavoratori, assoggettandoli alle sole trattenute fiscali. L’aliquota da applicare è quella della normale retribuzione del singolo lavoratore. FSBA di norma paga un bonifico distinto per ogni mese interessato dalla pratica.
Per le ore di assenza FSBA il Fondo nazionale paga l'80% della retribuzione che sarebbe spettata al lavoratore, entro il limite del massimale mensile INPS che per l'anno 2020 è fissato in euro 1.199,72 lordi (da rapportare su base oraria).
Per semplificare, nel corso del 2019 (con il massimale mensile che era fissato in euro 1.193,75 lordi) il massimo che veniva pagato da FSBA era un importo lordo di 6,90 euro all’ora (più i contributi INPS, versati direttamente da FSBA all’INPS).
I calcoli sono esclusiva responsabilità del Fondo nazionale FSBA che, per determinare l’importo della prestazione, utilizza il seguente algoritmo:
PagaOrariaMassimale=(MassimaleFSBA*PerctPartTime)/(173*PerctPartTime/100)
PagaOrariaDipendente=(RetribuzioneTeorica/(173*PerctPartTime/100))*PerctImportoRimborsabile
Importo=se(PagaOrariaMassimale>PagaOrariaDipendente;PagaOrariaDipendente*OreAssenza;PagaOrariaMassimale*OreAssenza)
Importo=se(Importo > 1,199.72 ; 1,199.72 ; Importo)

Vademecum per le prestazioni FSBA in Toscana: domande frequenti e relative risposte (FAQ)

Quale tipo di prestazione FSBA chiedere?
L'azienda artigiana iscritta all'EBRET che si trovasse alle prese con una temporanea mancanza di lavoro ha la possibilità di ricorrere al Fondo nazionale FSBA.
L’azienda dev’essere artigiana a tutti gli effetti per l’INPS: dal cassetto previdenziale dell’azienda devono risultare il codice di autorizzazione 7B (che identifica le aziende rientranti nella sfera di applicazione di FSBA) ed un codice statistico contributivo CSC che inizi con il numero 4 (che identifica le aziende artigiane).
In FSBA le possibilità sono due e sono alternative tra loro. O si sceglie l’una, o si sceglie l’altra, e la scelta fatta vincola l’azienda per un biennio.
1. Assegno ordinario
Di fatto è l'evoluzione della Cig in deroga. L'azienda può sia sospendere del tutto che ridurre l'attività di una parte del personale, di tutti i dipendenti o anche di un solo lavoratore. Nel biennio mobile al massimo FSBA paga 100 giornate di lavoro perdute (che diventano 120 nel caso di aziende il cui orario lavorativo è di 6 giorni alla settimana).
2. Assegno di solidarietà
E' in pratica l'evoluzione del contratto di solidarietà. La domanda in questo caso ha una durata minima di 3 mesi di calendario ed è possibile ridurre l'orario di lavoro di tutti i dipendenti in forza o, nelle aziende più grandi, di un intero reparto. Come stabilito dalla delibera dell'8 giugno 2017 che ha modificato il Regolamento FSBA, la riduzione media oraria non potrà essere superiore al 60% dell'orario giornaliero, settimanale o mensile dei lavoratori interessati. Per ciascun lavoratore la percentuale di riduzione complessiva dell'orario di lavoro non può essere superiore al 70% nell'arco dell'intero periodo per il quale l'accordo di solidarietà è stipulato. Nel biennio mobile FSBA paga al massimo 130 giornate di effettivo utilizzo (che diventano 156 per aziende con orario di lavoro settimanale distribuito su 6 giorni). Non è consentito fare domanda di assegno di solidarietà per un solo lavoratore.
Alternatività. L'assegno ordinario e l'assegno di solidarietà sono alternativi tra loro: una volta chiesto un tipo di prestazione, si resta vincolati ad esso per l'intero biennio mobile. Se tale strumento si esaurisce, nel biennio mobile non ne esiste purtroppo un altro e bisogna attendere che per l’azienda maturi un nuovo biennio mobile.

Cos'è il biennio mobile?
E' un periodo di due anni "personalizzato" per ogni azienda, perché scatta a partire dalla prima richiesta di FSBA della singola azienda. A termini di Regolamento FSBA il biennio mobile "va calcolato dal giorno di effettiva fruizione della prestazione".
Il biennio mobile di FSBA va “in avanti”: dal primo giorno di effettiva assenza FSBA scatta il contatore dei due anni, per cui se il primo giorno di FSBA dell’azienda è il 20 febbraio 2020, il biennio mobile dell’azienda scadrà il 20 febbraio 2022.
Il biennio mobile di FSBA va dunque in senso inverso rispetto a quello dell’INPS, che va invece all’indietro di due anni per misurare l’utilizzo dell’ammortizzatore sociale richiesto.

Cosa fare nei casi di aziende nuove, con cambi di denominazione o di indirizzo, dati anagrafici errati o incompleti, cessazione o inserimento di lavoratori?
In tutti questi casi è necessario contattare per pec l'EBRET, richiedendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. inserimenti, cessazioni, modifiche anagrafiche o quant'altro.

Dove trovo il modulo prestampato per il verbale di accordo sindacale preventivo?
L’obbligatorio verbale di accordo sindacale preventivo si compila esclusivamente on line, non troverete modulistica prestampata sul sito di FSBA. Una volta compilato on line il verbale in tutte le sue parti, lo si deve scaricare (in pdf), stampare e portare alla firma.

Alcune particolarità del verbale on line
Compilando il verbale on line, il sito di FSBA non consente di inserire la data di firma: quando si compila il verbale on line, il sito di FSBA non consente di indicare la data di firma del verbale stesso. Tale data andrà riportata sul verbale cartaceo e quindi successivamente sul sito di FSBA al momento del caricamento del pdf completo del verbale. Si tratta di un dato fondamentale ed obbligatorio.
Email dei singoli lavoratori: in Toscana FSBA paga le prestazioni all'azienda, la quale poi è tenuta ad inserire gli importi spettanti ai lavoratori nella prima busta paga utile. Non occorre quindi indicare l'Iban dei lavoratori. E’ invece richiesto l’indirizzo email dei lavoratori, perché il Fondo vuole comunicare ai dipendenti l'avvenuto pagamento della prestazione da parte di FSBA. Se alcuni lavoratori non hanno email, si consiglia di indicare quella dell’azienda o quella del consulente.
Orario lavorativo: nel compilare il verbale dev'essere indicato il normale orario lavorativo contrattuale dei dipendenti interessati dalla domanda FSBA. Non va indicato l’orario previsto di sospensione.

E' possibile rendicontare anche le mezz'ore di assenza?
Sì, ma facendo attenzione al fatto che la rendicontazione è espressa in ore e minuti: per indicare ad esempio un'assenza di 3 ore e mezzo, quindi, occorrerà rendicontare 03:30 (e non 03:50, perché il sito di FSBA non ragiona in centesimi o in percentuale).

E' ancora richiesto il caricamento del lul del mese precedente, in fase di protocollazione di una domanda FSBA?
No, nelle domande FSBA 2020 il lul non è più richiesto.

Posso stipulare un verbale di accordo sindacale non preventivo?
No. Verbali di accordo sindacale con data di firma non preventiva o mancante non sono ammissibili né sanabili e portano all'inevitabile respinta della domanda FSBA.

Posso fare domanda di FSBA anche per gli apprendisti?
Sì, a patto che abbiano già maturato i 90 giorni di anzianità aziendale. L’unica tipologia esclusa, di fatto, sono i lavoranti a domicilio, che non hanno diritto a FSBA e per i quali in ogni caso non si versa il contributo mensile EBNA.

Durata massima e minima delle domande FSBA
La domanda di assegno ordinario prevede una durata minima di 8 giorni di calendario e non prevede esplicitamente una durata massima; si raccomanda però di non presentare domande di assegno ordinario che vadano oltre i 3 mesi di calendario di durata. E' comunque consigliabile presentare domande che abbiano una durata limitata e coerente con l'effettiva necessità che è prevedibile al momento della presentazione della domanda FSBA.
La domanda di assegno di solidarietà prevede invece una durata minima di 3 mesi di calendario (90 giorni) e si consiglia di non presentare domande di durata superiore ai 6 mesi.

Posso chiedere la proroga della mia domanda FSBA?
No. Non esiste un tasto “proroga domanda”.
Nel caso di una prolungata necessità di intervento FSBA occorre semplicemente presentare una domanda FSBA del tutto nuova, col suo nuovo verbale di accordo e tutte le normali specifiche richieste per qualsiasi domanda FSBA.

Una domanda FSBA è valida in presenza di versamenti EBNA non regolari?
Sì, è possibile presentare validamente domanda di FSBA anche in presenza di versamenti EBNA non regolari. L'erogazione della prestazione FSBA non sarà però possibile finché l'azienda non avrà ripristinato in toto la propria regolarità contributiva EBNA; al momento della presentazione della domanda FSBA è richiesta la regolarità dei versamenti EBNA dei 36 mesi precedenti. Se l’azienda è di recente costituzione (e non ha dunque 36 mesi di versamenti), è sufficiente che essa sia in regola per tutte le mensilità EBNA che era tenuta a versare, a patto che abbia maturato un minimo di 6 mesi di versamenti EBNA già effettuati.
Per avere diritto alla prestazione FSBA, inoltre, il lavoratore richiedente dovrà presentare un'anzianità aziendale già maturata di almeno 90 giorni di calendario, il tutto rispetto al primo giorno di FSBA che viene richiesto nel verbale.

C'è un obbligo o un divieto di anticipo della prestazione FSBA da parte dell'azienda?
No. Il Regolamento di FSBA non affronta in alcun modo questa tematica, che quindi è lasciata totalmente all'eventuale accordo delle parti.
Nel caso l’azienda decida di anticipare in tutto o in parte l’erogazione FSBA ai lavoratori, si consiglia di anticipare una cifra lievemente inferiore a quella che ci si attende di ricevere da parte di FSBA, in modo da ridurre al minimo il rischio di dover poi fare conguagli in negativo nei confronti dei lavoratori.

Che iter seguono le pratiche FSBA in Toscana?
Ad esaminare le pratiche FSBA "toscane" è l'EBRET, che può legittimamente esaminare soltanto le pratiche che siano state regolarmente protocollate. L'EBRET verifica anche la regolarità contributiva EBNA dell'azienda richiedente e chiede eventuali sanatorie. Le comunicazioni da parte dell'EBRET riguardo alle pratiche FSBA avvengono per posta elettronica certificata (PEC). La pec dell'EBRET è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . L'EBRET autorizza le pratiche corrette e predispone i relativi ordini di pagamento. Ad effettuare i pagamenti è invece una volta al mese direttamente il Fondo nazionale FSBA, che si occupa anche di inviare le comunicazioni contenenti i dettagli di quanto spetta a ciascun dipendente avente diritto.

L'azienda ha ricevuto il bonifico da FSBA ma non ancora la comunicazione con i dettagli?
E' possibile, perché FSBA invia le comunicazioni per pec in media 7 giorni dopo rispetto a quando effettua il bonifico; questo perché prima FSBA attende di avere le conferme dalle varie banche che i bonifici siano effettivamente andati a buon fine.
I prospetti relativi ai pagamenti si trovano a quel punto anche dentro la pratica sul sito di FSBA, cliccando su "Pagamenti" dentro "Dettaglio Domanda".

Nei prospetti dei bonifici FSBA in Toscana conta soltanto la colonna "Importo Lordo"
In Toscana FSBA paga esclusivamente all'azienda. Il bonifico FSBA ricevuto dall'azienda contiene l'importo lordo di quanto spettante nel mese a ciascun dipendente. L'azienda è tenuta ad inserire tale importo lordo nella prima busta paga utile del lavoratore, assoggettandolo solo a ritenuta fiscale.
Perciò in Toscana le colonne "Irpef 23%" e "importo netto" non vanno considerate.

Come pagare i contributi INPS sulle prestazioni FSBA?
Tali contributi sono a carico del Fondo FSBA. La materia è disciplinata dalla Circolare INPS n. 53 del 12.4.2019, che ha fornito le istruzioni volte a consentire l’accredito della “Contribuzione correlata” per le prestazioni erogate da FSBA, così come stabilito dall’art. 34, comma 1, del D.Lgs. n. 148/2015. Le disposizioni dell’INPS hanno disciplinato tutte le pratiche FSBA, sia quelle in corso di validità che quelle pregresse, dal 2016 ad oggi.
Analogamente alle procedure seguite per gli altri Fondi di solidarietà, è direttamente il Fondo nazionale FSBA ad effettuare il versamento della Contribuzione correlata. E' stato dunque completamente superato il meccanismo inizialmente previsto dalla legge e dal Regolamento di FSBA, che prevedeva l’anticipo da parte del datore di lavoro con conseguente richiesta di rimborso a FSBA.
Per le modalità operative relative alla Contribuzione correlata vi rimandiamo ad un’attenta lettura della Circolare INPS n. 53, con particolare attenzione a quanto previsto al punto 6.2, denominato “Modalità di compilazione del flusso Uniemens. Esposizione dell’evento”.

Quale codice evento occorre indicare sull'Uniemens per l'assenza FSBA?
La materia è disciplinata dalla Circolare INPS n. 53 del 12.4.2019.
In sintesi, per l’assegno ordinario FSBA, in ogni giorno di effettiva assenza FSBA, nell’Uniemens del lavoratore vanno indicati il codice evento AOA, il Ticket INPS che è stato creato in fase di compilazione del verbale FSBA, il numero di ore FSBA.
Per l’assegno di solidarietà FSBA, in ogni giorno di effettiva assenza FSBA, nell’Uniemens del lavoratore vanno indicati il codice evento ASA, il Ticket INPS che è stato creato in fase di compilazione del verbale FSBA, il numero di ore FSBA.
Una volta compilati correttamente gli Uniemens ed inviatili all’INPS, sarà poi l’INPS stesso a determinare l’importo dei contributi pensionistici dovuti (la cosiddetta Contribuzione Correlata) e sarà il Fondo nazionale FSBA a pagare tale importo direttamente all’INPS.

Quali sono le tempistiche di pagamento di FSBA?
Ad oggi i tempi sono piuttosto rapidi. Facciamo l'esempio di una pratica FSBA corretta e presentata da un'azienda con versamenti EBNA in regola: vi sono assenze FSBA durante il mese di aprile, vengono rendicontate nei tempi previsti a maggio, l'EBRET approva la rendicontazione entro la fine di maggio, il bonifico di FSBA arriva all'azienda entro metà giugno. Il numero crescente delle domande FSBA potrebbe però allungare la tempistica di pagamento qui descritta, che è stata rispettata alla data della competenza dicembre 2019.

L'azienda ha più domande FSBA in successione, su quale deve caricare il modulo di ripresa?
Nel caso di due o più pratiche FSBA "contigue", il modulo di ripresa dell'attività produttiva va caricato solamente sull'ultima pratica, quella più recente.

FERIE E PERMESSI. Come vanno utilizzati gli strumenti contrattuali prima della sospensione/riduzione di orario?
Ai sensi dell'art. 14 del Regolamento FSBA, all'atto della presentazione della domanda di prestazione i lavoratori devono aver usufruito di tutti i periodi residui dei vari strumenti contrattuali (ad esempio ROL, flessibilità, banca ore), mentre per quanto concerne le ferie residue il periodo conteggiato relativo all'anno precedente fa riferimento all'anno solare.
Tale requisito però è stato sospeso per tutto il 2020: quest’anno dunque - come già nel 2019 - è consentito presentare verbali di accordo sindacale FSBA che comprendano lavoratori che presentano ferie e permessi residui. Questo in virtù di quanto deciso dal Consiglio Direttivo di FSBA nella sua riunione del 17 dicembre (comunicazione FSBA prot. 199 del 18.12.2019).

***

Riferimenti utili

Sito ufficiale FSBA

Area Riservata FSBA (SINAWEB)

Guida SINAWEB

Regolamento e Statuto FSBA

Delibere FSBA (tra le quali si segnala in particolare quella dell'8 giugno 2017 sull'Assegno di Solidarietà

Sezione FAQ - Domande e risposte di FSBA

Modulo di ripresa dell'attività produttiva aziendale

Modulo col quale il Consulente/Associazione può mettersi in delega un'azienda in SINAWEB

La Circolare INPS n. 53 del 12.4.2019 (Contribuzione correlata per prestazioni FSBA, ticket INPS, codici evento, codice di autorizzazione 7B)

***

CONTATTI

Per l'esame delle pratiche FSBA toscane e dei versamenti EBNA:
EBRET - ENTE BILATERALE DELL'ARTIGIANATO TOSCANO
Via del Ponte di Mezzo 56 - 50127 Firenze
Tel. 055.355719
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per le prestazioni di FSBA e per la gestione delle credenziali di accesso a SINAWEB:
FSBA - FONDO DI SOLIDARIETA' BILATERALE PER L'ARTIGIANATO
Via Santa Croce in Gerusalemme, 63 III Piano Int.5 - 00185 Roma
Tel: 06.77205055
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per l’assistenza tecnica sul portale di FSBA, SINAWEB:
La software house Sediin ha un numero di telefono dedicato (tel. 06.94802615) al quale rivolgersi per segnalare le problematiche riscontrate in SINAWEB.
E’ possibile inoltre inviare le segnalazioni all’email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , scrivendo per conoscenza anche ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ed a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Nell’oggetto delle email di segnalazione dei problemi occorre sempre indicare:
1) il numero di protocollo della domanda FSBA
2) la matricola INPS dell’azienda
3) il nome utente utilizzato per l’accesso a SINAWEB
Nel corpo dell’email andrà segnalata dettagliatamente l’anomalia riscontrata.

***

DISCLAIMER
Le indicazioni pratiche riportate in queste pagine non costituiscono in alcun modo un manuale ufficiale FSBA, sono redatte a cura dell'EBRET, sono un mero supporto operativo volto ad agevolare l'operatività degli utenti e potrebbero cambiare in qualsiasi momento. Il Fondo nazionale FSBA è l'unico soggetto a detenere la titolarità per determinare ed interpretare le proprie regole e le proprie procedure.

***

Cliccando su questo link è possibile scaricare in pdf il testo integrale del presente articolo