FSBA, obbligatorio rendicontare le assenze

(30/03/2020) Al via le rendicontazioni per le pratiche FSBA Covid-19 di marzo: ecco le istruzioni per dettagliare le ore di assenza FSBA dei singoli lavoratori. Tale adempimento è obbligatorio per consentire al Fondo nazionale FSBA di emettere i pagamenti della "cassa integrazione artigiana". Negli UniEmens è obbligatorio indicare ticket INPS, codice evento AOA e numero di ore FSBA del lavoratore. Ricordiamo che in Toscana il Fondo nazionale FSBA paga esclusivamente all'azienda.

Si consiglia di rendicontare PRIMA POSSIBILE per consentirci di accelerare i pagamenti da parte del Fondo nazionale FSBA

RENDICONTAZIONE DELLE ASSENZE DI MARZO in SINAWEB

(vi invitiamo ad utilizzare Chrome; non funziona su Internet Explorer)

La rendicontazione è sempre obbligatoria ed è l'adempimento necessario per consentire il pagamento della prestazione da parte di FSBA.

Ricordiamo di seguito le istruzioni.

1) Entrate nel dettaglio della pratica sul sito di FSBA, nella sezione Assenze

2) Cliccate sul pulsante Calendario Rendicontazione

3) Caricate l'xml dell'Uniemens del mese di marzo (è FACOLTATIVO per la FSBA Covid-19)

4) Indicate per ogni lavoratore il dato dell'eventuale percentuale di part time

5) Indicate per ogni lavoratore il dato della retribuzione teorica mensile; eventuali decimali non vanno inseriti e la cifra va arrotondata; il valore è quello che nell'xml dell'Uniemens si trova nel campo "RetribTeorica"

6) Indicate le effettive ore di ASSENZA FSBA (cioè le ore di "cassa integrazione") che il lavoratore ha fatto nei vari giorni del mese; il formato deve essere hh:mm (ore:minuti), anteponendo lo 0 (ZERO) davanti alle ore, ad esempio 07:30 significa sette ore e trenta minuti di assenza FSBA; ATTENZIONE: si devono rendicontare le ASSENZE, non le presenze

7) Se un lavoratore non ha fatto assenze FSBA nel mese, va obbligatoriamente rendicontato a zero cliccando sul pulsante situato sopra il codice fiscale del lavoratore, dove quindi si dovrà leggere "Dipendente escluso dalla mensilità"

8) Cliccate su "Invia Rendicontazione"

9) Accanto al pulsante "Calendario Rendicontazione", in Assenze, appare adesso un pulsante contenente l'immagine di una stampante: cliccando su tale pulsante viene scaricata in pdf la ricevuta relativa all'avvenuta rendicontazione; utilizzatelo anche per controllare la correttezza di quanto avete rendicontato

Ricordiamo che in Toscana il Fondo nazionale FSBA paga la "cassa integrazione" ESCLUSIVAMENTE con bonifico bancario all'azienda.

Quando avrà ricevuto il pagamento da parte di FSBA, l'azienda dovrà inserire in busta paga gli importi FSBA ricevuti, assoggettandoli soltanto ad IRPEF. L'azienda, oltre al bonifico, riceverà il dettaglio di quanto spetta a ciascun dipendente.

schermata2

COMPILAZIONE DEGLI UNIEMENS

Le ore di assenza FSBA vanno OBBLIGATORIAMENTE indicate anche negli UniEmens (circolare INPS n. 53 del 12 aprile 2019). In ogni giorno di effettiva assenza FSBA del lavoratore occorre indicare:

1) il TICKET INPS creato al momento della presentazione della domanda FSBA

2) il CODICE EVENTO, che in questo tipo di prestazione è AOA

3) il numero di ore di "cassa integrazione" FSBA fatte quel giorno

La corretta compilazione degli UniEmens consente al Fondo nazionale FSBA di pagare direttamente all'INPS la cosiddetta "contribuzione correlata", garantendo così la copertura pensionistica per i lavoratori durante le settimane di FSBA.