FSBA ha pubblicato le nuove procedure per la cassa integrazione

(21/10/2020) In data odierna il Fondo nazionale FSBA ha pubblicato le nuove procedure per le seconde 18 settimane di cassa integrazione, iniziando così ad adeguare il sistema alle novità introdotte dal Decreto Agosto n. 104 del 14 agosto 2020 e dalla Circolare INPS n. 115 del 30 settembre 2020.

Prime 18 settimane: si sono chiuse inderogabilmente per tutti alla data del 12 luglio 2020. Eventuali giorni residui non possono essere cumulati con le settimane successive di cassa integrazione.

Seconde 18 settimane: possono riguardare il periodo dal 13 luglio al 31 dicembre 2020. Per le prime 9 settimane restano valide le domande FSBA già presentate, che vengono tutte prorogate con durata fino al 31 dicembre 2020. Con cadenza mensile FSBA autorizza il periodo rendicontato. Al raggiungimento delle giornate disponibili per le prime 9 settimane (45, 54 o 63 giornate a seconda della distribuzione settimanale dell’orario lavorativo aziendale) SINAWEB riterrà le stesse complessivamente autorizzate e varierà di conseguenza in automatico la data di fine domanda.
Per le domande relative alle seconde 9 settimane seguiranno da parte di FSBA successive indicazioni in linea con le procedure in corso di definizione da parte del Ministero.
Diritto soggettivo. Hanno diritto alle seconde 18 settimane di cassa integrazione FSBA tutti i lavoratori (esclusi i lavoranti a domicilio, i quali hanno diritto alla CIG in deroga) che risultavano già assunti alla data del 13 luglio 2020. Per inserire nuovi dipendenti nelle domande FSBA esistenti occorre scrivere ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. dettagliando la propria richiesta.
Proroga. Le aziende artigiane che avevano presentato per errore domanda di CIG in deroga alla Regione possono fare domanda di FSBA entro e non oltre il 31 ottobre 2020 (la precedente scadenza era fissata nel 30 settembre 2020), accettando l’autodichiarazione proposta da SINAWEB e caricando il documento attestante il rifiuto della Cig da parte di Regione o INPS.
IMPORTANTE. Per le nuove rendicontazioni (escluse quelle dei mesi di luglio, agosto e settembre) viene ripristinato il termine perentorio stabilito dal Regolamento di FSBA: è obbligatorio cioè rendicontare entro il giorno 30 del mese successivo a quello che viene rendicontato. Ad esempio, ottobre 2020 potrà essere rendicontato in SINAWEB soltanto entro e non oltre il 30 novembre 2020.
Oltre tale termine sarà impossibile rendicontare e decadrà la richiesta di cassa integrazione per la mensilità non rendicontata entro i termini previsti.

Cliccando sui link seguenti potete scaricare dal sito di FSBA:
1) le Procedure Covid19 aggiornate
2) il Manuale operativo sulle seconde 18 settimane
Per prendere adeguata visione di tutte le novità in essere vi invitiamo gentilmente a leggere nella sua interezza l’articolo che segue, cliccando sul tasto "Leggi Tutto".

Leggi tutto: Nuove procedure FSBA

Riprendono i pagamenti FSBA

(5/10/2020) In data odierna il Fondo nazionale FSBA ha ricevuto dal Ministero le risorse stanziate dal Decreto Agosto. In conseguenza di ciò, FSBA questa settimana riprenderà i pagamenti relativi alle prime 18 settimane di cassa integrazione previste.
Ricordiamo che il pagamento avviene sul conto corrente dell'azienda, la quale è quindi tenuta ad inserire nella prima busta paga utile gli importi ricevuti da FSBA; tali importi vanno assoggettati esclusivamente ad Irpef.
Potete già consultare i dettagli di quanto spetta a ciascun lavoratore accedendo alla pratica FSBA in SINAWEB: nei calendari delle rendicontazioni è indicato l'importo lordo in arrivo per ogni singolo dipendente.
Nei prossimi giorni inoltre FSBA diramerà le proprie direttive volte ad allineare le pratiche FSBA alle novità previste dalla Circolare INPS n. 115 del 30 settembre 2020 e dal Decreto legge n. 104 del 14 agosto 2020.

Novità importanti in materia di FSBA

(10/9/2020) Il Fondo nazionale FSBA ha aggiornato in data odierna le procedure Covid-19, invitiamo tutti gli utenti a prenderne attentamente visione. Queste sono le novità più rilevanti:

1) c'è tempo solo fino al 30 settembre 2020 per presentare domanda FSBA nel caso di domande di Cig in deroga respinte, relative al periodo 23 febbraio/31 agosto 2020;

2) chi ha terminato le prime 18 settimane già prima della data del 12 di luglio può fare domanda di assegno ordinario FSBA per i giorni non pagabili come Covid-19 e compresi tra il 30 giugno ed il 12 luglio 2020; tale domanda, da presentare previo utilizzo delle ferie e/o dei permessi maturati, può essere protocollata in SINAWEB entro il 30 ottobre 2020; la procedura sarà disponibile in SINAWEB nei prossimi giorni;

3) le aziende che nei mesi del lockdown si fossero avvalse della sospensione dei versamenti EBNA, devono effettuare tali versamenti EBNA "mancanti" nel modello F24 in scadenza il 16 settembre 2020, indicando un rigo distinto per ogni mese; è inoltre sempre obbligatorio compilare e trasmettere all'INPS gli Uniemens con codice EBNA.

E' in fase di implementazione anche la procedura relativa alle seconde 9 settimane relative al periodo post-12 luglio ed è atteso per la prossima settimana l'arrivo delle risorse stanziate dal Decreto Agosto, con le quali sarà possibile per FSBA riprendere i pagamenti relativi alle prime 18 settimane di cassa integrazione Covid-19.

Leggi tutto: Novità importanti per FSBA

Proroga della cassa integrazione, le nuove procedure

(24/8/2020) In data odierna il Fondo nazionale FSBA ha pubblicato le procedure aggiornate relative alla cassa integrazione di tipo Covid-19, le quali recepiscono le novità introdotte dal Decreto dello scorso 14 agosto.
Le nuove 18 settimane di cassa integrazione partono a far data dal 13 luglio 2020. Il contatore riparte dunque da zero a partire dal 13/7/2020. Le giornate attinenti le prime 18 settimane che eventualmente non fossero state utilizzate entro il 12/7/2020 decadono in via definitiva e, in linea con quanto sancito dal Decreto Agosto, non possono essere cumulate con l'ulteriore periodo a disposizione.
Se l'azienda ha terminato le prime 18 settimane prima del 13 luglio 2020, la rendicontazione delle giornate che intercorrono tra l'ultimo giorno rendicontato ed il 13 luglio verrà inibita dal Sistema.
Nei prossimi giorni tutte le domande FSBA saranno prorogate in automatico avendo durata fino al 31 dicembre 2020: non occorrono dunque una nuova domanda ed un nuovo verbale, restano valide le domande FSBA già presentate, se regolarmente protocollate.
I criteri restano quelli dell'effettivo utilizzo e del contatore aziendale: come sempre cioè le 18 settimane disponibili sono per singola azienda, non per singolo lavoratore. Il limite aziendale delle 18 settimane si traduce in un massimo di 90 giorni lavorativi effettivi nel caso di attività lavorativa aziendale su 5 giorni a settimana (108 giorni per la settimana lavorativa su 6 giorni e 126 giorni per la settimana lavorativa su 7 giorni).
Il nuovo limite delle 9 + 9 settimane viene gestito dal contatore aziendale in fase di rendicontazione delle assenze. Al momento è possibile rendicontare le assenze soltanto per le prime 9 settimane "nuove", per le ulteriori 9 saranno in seguito emanate le relative direttive.
Le domande FSBA Covid-19 devono essere presentate entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione/riduzione dell'attività. Tale limite non vale nel caso di aziende artigiane che hanno avuto la respinta di una Cig in deroga: esse dovranno però accettare l'autodichiarazione proposta dal Sistema e caricare in SINAWEB il documento attestante il rifiuto della domanda da parte della Regione/INPS.
I lavoratori inclusi nelle domande FSBA devono essere stati assunti prima del 25 marzo 2020.

Aggiornamento tecnico per SINAWEB

(7/8/2020) Il Fondo nazionale FSBA ha comunicato che SINAWEB resterà offline per alcuni giorni in modo da consentire l'aggiornamento del sistema: il sito delle pratiche FSBA sarà irraggiungibile dalla mattina di sabato 8 agosto fino alle ore 14 di lunedì 10 agosto 2020. Gli interventi tecnici sono mirati al miglioramento delle prestazioni generali del sistema. Ricordiamo inoltre che dal 10 al 19 agosto compresi gli uffici dell'EBRET osserveranno alcuni giorni di chiusura estiva. Il sito www.ebret.it verrà comunque aggiornato in caso di novità importanti.